Al via Happy Run, la corsa per promuovere lo sport paralimpico

REGGIO CALABRIA. Domenica 21 settembre si rinnova l’’appuntamento sul lungomare Falcomatà di Reggio Calabria con la Happy Run, la “corsa della felicità”, ideata e promossa da Giusy Versace e dalla sua associazione Disabili No Limits OnlusLa manifestazione non competitiva di circa quattro chilometri aperta a tutti è giunta quest’anno alla terza edizione ufficiale e al quarto anno di vita, dopo l’edizione di lancio del 2011. La novità dell’’edizione 2014 è che la kermesse si disputa per la prima volta di domenica, e sarà arricchita da una serie di eventi di promozione dello sport paralimpico, che inizieranno ad animare il lungomare già dal pomeriggio per avvicinare e far conoscere al pubblico le discipline dello sport per le persone disabili. ”“Siamo già arrivati al quarto anno consecutivo di questa manifestazione – – commenta Giusy Versace – ed è sempre bello vedere come la gente risponde con entusiasmo al nostro appello. Quest’’anno promuoveremo anche diverse discipline sportive paralimpiche per consentire ai ragazzi disabili di avvicinarsi allo sport e al pubblico di conoscere le attività per persone disabili. Tutti avranno la possibilità di provare e divertirsi con la vela, il calcio balilla, il basket e il sitting volley oppure farsi un giro in handbike. La Happy Run è nata proprio per fare uscire le persone disabili da casa, creare un momento di integrazione sociale; chissà che non emergano ben presto nuovi atleti paralimpici anche in Calabria dove, ahimè, chi vive un handicap fa ancora tanta fatica ad uscire di casa. Infine, mi rende felice sapere che un evento come questo, nato per caso nel 2011, possa dare un prezioso contributo alla mia terra””. La grande festa dello sport e della solidarietà inizierà alle 17 e proseguirà fino allo sparo d’inizio della corsa previsto per le 20.
Le federazioni sportive paralimpiche che hanno aderito all’’iniziativa alterneranno dimostrazioni a campi prova, dove tutti potranno cimentarsi e divertirsi. Sarà possibile provare la vela, il tiro con l’arco, il tennistavolo, il sitting volley e il basket in carrozzina. Per l’occasione, sono attesi i giocatori della Viola Basket di Reggio Calabria e della neonata squadra di basket in carrozzina. Hanno accolto con entusiasmo l’’invito di Giusy Versace anche gli organizzatori e alcuni atleti del “Giro d’Italia in HandBike”, grazie ai quali sarà possibile provare la bici che si guida con le mani. Dal Qatar arriveranno, infine, alcuni rappresentanti di “Save the Dream”, la campagna internazionale di promozione dell’integrità dello sport tra i giovani di cui Giusy è ambasciatrice, che hanno voluto aderire alla manifestazione sponsorizzando parte delle t-shirt e degli zainetti che verranno dati ai partecipanti.
Anche quest’’anno, grazie alla collaborazione dell’Ufficio Scolastico Territoriale, è stato lanciato nelle scuole il concorso “Happy Run: Io c’’ero”, che premierà lo striscione esposto in gara con la frase più emozionante e diventerà lo slogan della Happy Run 2015. Alle 19 apriranno i gazebo per il ritiro dei pettorali e pacchi gara e alle 20, da Piazza Indipendenza, è prevista la partenza della Happy Run che vedrà correre e camminare assieme bambini, famiglie, appassionati e persone disabili lungo un percorso di circa 4 km. Il tracciato percorrerà tutto il lungomare Falcomatà fino alla stazione Centrale, per poi tornare indietro. Al termine della corsa/camminata un ricco ristoro verrà offerto a tutti i partecipanti. La Happy Run è organizzata con il patrocinio della Regione Calabria, il Consiglio Regionale della Calabria, il Comune di Reggio Calabria, Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, il C.O.N.I Regionale Calabria, il C.I.P Calabria, il Rotary Club Reggio Nord e I.N.A.I.L. Calabria. In collaborazione con Save the Dream, ASI, CSI, InCanto, Amato Calzature, D’Agostino Pasticceria, Horecando, Reggio Biker, Piemme, CadDesigners, Progetto 5, Radio Touring, Radio International, Video Touring, Strill.it, Parafarmacia Creazzo, Circolo Crucitti, Fai e ProAction.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *