Spot contro l’azzardo, vince una scuola napoletana / VIDEO

gioco-dazzardo-patologicoNAPOLI – Una finta reclame per scoraggiare il gioco d’azzardo. Con un’idea semplice che diventa spot alla vita la classe IV A dell’Itcg Archimede di Ponticelli si è aggiudicata il concorso nazionale bandito dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, in collaborazione con la polizia di Stato dal titolo «Rischi e pericoli del gioco online». Il contest, riservato alle scuole, con il patrocinio del dipartimento della Gioventù, prevedeva la realizzazione di un breve filmato, che indicasse i rischi dell’illusione di ottenere facili vincite con il gioco online.

IL BUFFET – I giovani napoletani, sotto la guida della preside Patrizia Scognamiglio col video «La vita in gioco», hanno centrato l’obiettivo e accolto nell’istituto partenopeo la premiazione che ha visto classificarsi al secondo posto l’Iis «Raimondo Pandini» di Sant’Angelo Lodigiano accompagnati dal prof Antonio Posata e al terzo l’Itc Statale «Gaetano Salvemini» di Casalecchio di Reno con il prof Carlo Braga. Come classe turistica la IV A ha offerto un buffet ai colleghi di Lodi e Bologna con cibi della tradizione napoletana come casatielli e pastiere. Il premio per tutti gli allievi è stato un lettore Mp4, ma alla classe napoletana è stato fatto omaggio anche di una Lim, una lavagna elettronica di cui potrà usufruire l’intero istituto.

di Sandro Di Domenico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *