Senegal, pozzi e acqua con “Radici d’amore”

TERNI. L’associazione “Radici d’Amore”, impegnata nella lotta alla desertificazione in Senegal e favorire l’accesso all’acqua alla popolazione locale, presenterà i nuovi pozzi del progetto “Rene M’Begel” nel corso di una conferenza,  in programma  giovedì 19 luglio, alle 18, a palazzo Petrignani di Amelia. L’associazione ha realizzato nello due pozzi all’interno del progetto “Rene M’Begel: lotta alla desertificazione”, promosso dal gruppo di solidarietà internazionale “Terni in Senegal”, cofinanziato dalla Regione dell’Umbria. I pozzi per permettere l’accesso all’acqua sono stati realizzati nella regione di Tattaguine, a 120 chilometri da Dakar. «La siccità in questa zona rurale dell’entroterra rende la vita difficilissima – dice Stefania Libera Ceccarelli, presidente di Radici d’Amore – eppure, operando da anni in quella terra, ci siamo resi conto che realizzare piccoli pozzi di acqua potabile intorno ai quali nascono piccoli orti per i prodotti di prima necessità costa pochissimo».

Alla presentazione del progetto interverranno Silvano Ricci, assessore comunale di Terni con delega ai progetti di cooperazione internazionale, Francesco Camuffo, presidente di Arci Terni, Valeria Cerasoli, presidente del Cesvol di Terni e Libera Ceccarelli, presidente dell’associazione Radici d’Amore. A seguire la performance estratta dalla spettacolo Agua Viva con Peppe Consolmagno (voce e percussioni) Lisa Maroni (canto e letture) e Libera Ceccarelli (danza di confine). (L. C.)

PER SAPERNE DI PIU’
Il sito del Cesvol 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *