Educazione civica: la petizione

ROMA.Giovedì 3 maggio, alle 12 nell’Aula Magna di Palazzo Baleani, Corso Vittorio Emanuele II, 244 a Roma, conferenza stampa di lancio della campagna di raccolta firme per chiedere l’introduzione dell’insegnamento dell’educazione civica e del diritto comunitario nelle scuole, promossa dall’associazione Prima Persona e dalla fondazione “Angelo Vassallo”.

Presenteranno l’iniziativa il presidente di Prima Persona, Gianni Pittella e della fondazione “Angelo Vassallo”, Dario Vassallo.

IL MANIFESTO“In Italia le ragazze e i ragazzi devono poter crescere pensando al bene della società- si legge nel manifesto dell’associazione – e riconoscendosi pienamente cittadini europei. Ciascuno deve essere chiamato a dare il meglio di sè nei confronti della collettività, ma per far questo è necessario partire dalla scuola e dalla formazione.”

Perciò chiediamo al ministro dell’Istruzione un impegno concreto

-per introdurre nelle scuole un’educazione civica
che sia strumento di un nuovo civismo diffuso,
che ispiri atteggiamento propositivo verso le istituzioni,
che insegni rispetto tra i generi e le pari opportunità,
che suggerisca il rifiuto di ogni forma di discriminazione,
che sia orientata a principi non violenti,
che restituisca alla scuola italiana il compito di promuovere buoni cittadini.

-per prevedere una scuola dalla visione europea
che insegni i primi elementi di diritto comunitario,
che faccia conoscere il funzionamento delle istituzioni europee,
che renda obbligatorio lo studio di una seconda lingua comunitaria.

PER MAGGIORI INFO: www.primapersona.eu

di Elena Durante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *