Minacce e insulti a Radio Siani

NAPOLI. Ieri, nel tardo pomeriggio alcuni operatori di Radio Siani, la radio della legalità che ha sede ad Ercolano in un appartamento confiscato al boss della camorra Giovanni Birra, sono stati oggetto di minacce e insulti da parte di un pregiudicato che gli inquirenti ritengono vicino proprio al clan Birra. Il fatto è accaduto mentre una scolaresca proveniente da Taranto era in visita alla radio.

LA SEQUENZA – Il pregiudicato, visibilmente ubriaco, dopo aver più volte lanciato minacce di morte verso i volontari affacciati al balcone, è riuscito ad introdursi in radio. Trascinato via da un suo conoscente ha urlato “Guarda sti scemi, fanno parte dell’antiracket… vi devo uccidere tutti”. Per fortuna l’uomo è stato immediatamente arrestato dai carabinieri della tenenza di Ercolano guidati dal comandante Gianluca Candurra. I militari sono intervenuti subito, tranquillizzato i ragazzi e assicurando alla giustizia il pregiudicato.
di Alessandro Barba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *